Laterza - Ginosa


Il percorso


La bellezza e l'oblio

Da Laterza il cammino prosegue su strade di campagna immerse tra gli ulivi che ci accompagnano fino alla pineta di Murgia San Pellegrino, una zona percorsa per millenni dai pastori che, in transumanza, si spingevano dalla Basilicata fino alle pianure del tarantino. Gli ultimi chilometri della tappa si svolgono all’interno della gravina di Ginosa, in uno scenario selvatico in cui la mano della natura e quella dell’uomo si fondono armoniosamente fin dalla preistoria: si cammina infatti proprio nell’alveo tra le alte pareti rocciose e la rigogliosa vegetazione. Il viandante è accolto a Ginosa da uno straordinario complesso di villaggi rupestri, detti il Casale e Rivolta, caratterizzati da un gran numero di case-grotta disposte su più livelli collegati da scale e sentieri: i due villaggi sono stati abitati fino alla prima metà ‘900 e conservano tracce di vita antica e recente.

Scarica GPX

Distanza:
13,7 km
Difficoltà:
facile
Durata:
3/4 h h
Ascesa totale:
253 km
Discesa totale:
341 km
Altitudine max:
357 m

Informazioni utili


Trasporti

Laterza
Come arrivare:
Si raggiunge la città di Laterza da Ginosa e Taranto sui bus di Cotrap e Ctp Taranto.

Ginosa
Come arrivare:
Ginosa è collegata a Laterza e Castellaneta dai mezzi di CotrapCtp Taranto e Trenitalia.

Cosa vedere

A Ginosa:

  • Piazza dell'orologio
  • Chiesa madre - Parrocchia Santa Maria del Rosario
  • Villaggio Rivolta
  • Chiese rupestri
  • Albero pensante
  • Chiesetta Madonna D'Attoli

Specialità

informazioni non disponibili

Comitato di tappa

Il referente di tappa di Ginosa, si chiama Leonardo Giancipoli, +39 388 897 1972

Eventi

Passio Christi in primavera e Gi.Ri. d'Arte nel mese di Agosto.

Un giorno in più

Suggeriamo escursioni in gravina e presso Torre Mattoni.