notizie


Comunità e Ambiente: una storia ordinaria di Cammino.

Quando si parla di Cammini la mente va subito al turismo lento, al vivere all'aria aperta ed alle bellezze paesaggistiche, storiche, culturali e naturalistiche di cui la nostra Italia è piena.

Un Cammino, se alla base ha il coinvolgimento delle amministrazioni pubbliche e delle popolazioni dei territori che il percorso attraversa, genera dei virtuosismi: una costante opera di monitoraggio e prevenzione verso i delitti di natura ambientale.

La storia che vi raccontiamo oggi è proprio questa.

Settimane fa Nunzio Ravazza, volontario di uno dei Comitati di Accoglienza nella Valle D'Itria del Cammino Materano, durante le sue passeggiate di controllo dello stato dei luoghi percorsi dalla Via Ellenica, nella tratta che da Martina Franca conduce a Crispiano, ha individuato un deposito abusivo di amianto. Il deposito insisteva su un sentiero meraviglioso che ogni anno vede passare centinaia di viandanti, pellegrini e cicloamatori.

Siamo in un'epoca dove non è più sufficiente indignarsi davanti a simili accadimenti; bisogna anche agire. Le attuali normative in materia ambientale lo consentono e soprattutto sono risolutive.

Il sito era stato prontamente segnalato accompagnato da testimonianze fotografiche ed esatta posizione gps al Comune di Martina Franca nella figura istituzionale dell'Assessore alle Politiche UE, Partecipazione, Innovazione, Open Data, Politiche Giovanili, Ambiente ed Ecologia Avv. Valentina Lenoci 


Accertato l'abuso ambientale, il sito è stato inserito tra quelli necessari di intervento per la rimozione dell'agente altamente inquinante ed in questo mese di gennaio è stato bonificato come vi testimoniamo.

Il Cammino Materano insieme a tutti i suoi fruitori, vuole ringraziare il Comune di Martina Franca, il suo Assessore all'Ambiente ed Ecologia e tutti coloro che sono prontamente intervenuti.

L'auspicio è che questi esempi di amministrazione virtuosa e tutela dell'ambiente si diffondano sempre più; noi saremo dell'ambiente le sentinelle! Amici viandanti proteggete il territorio ovunque vi troviate a camminare. Una segnalazione di abusi ambientali è molto probabile che trovi presto persone di buona volontà in ascolto.

Vi aspettiamo sulla Via Peuceta e sulla Via Ellenica appena il superamento dell'emergenza sanitaria lo permetterà. Per adesso proteggiamo e custodiamo le Vie anche per voi.

La Credenziale


La Credenziale è una sorta di "passaporto" che attesta lo status di viaggiatore lento. All'interno della credenziale, il pellegrino avrà inoltre cura di far apporre i sigilla, o timbri, che attestano il suo passaggio nelle varie tappe del cammino.

Richiedi credenziale