Inizia la Fase 2 sul Cammino Materano

Notizie

08-05-2020

Amici viandanti, 

dopo due mesi di sosta forzata per il bene della nostra collettivà i residenti di Puglia e Basilicata possono rincominciare a muovere i loro passi sui sentieri del Cammino Materano, seppur in forma individuale, con i necessari sistemi di protezione, mantenendo le distanze di sicurezza ed esclusivamente nell'ambito della propria regione di pertinenza.  In seguito al dpcm del 26 aprile 2020, attraverso il quale sono state indicate le norme generali della Fase 2 , le due regioni attraversate dalla Via Peuceta e dalla Via Ellenica hanno infatti emesso delle ordinanze che permettono lo sport all'aria aperta su tutto il territorio regionale.

Ve le riassumiamo qui di seguito:

  • Puglia: con l’Ordinanza n. 221 del 6 maggio, all’articolo 3, si dispone che “con effcacia immediata, sino al 17 maggio 2020, nel rispetto delle regole sul distanziamento interpersonale di almeno 2 metri, è consentito sul territorio regionale lo svolgimento di tutti gli sport amatoriali e individuali all’aria aperta, da praticare in forma individuale ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosuffcienti”. 
  • Basilicata: l’articolo 1, comma 1, lettera d) dell’Ordinanza 3 maggio 2020 n. 21, consente “in ambito regionale, l’attività sportiva e motoria in luogo aperto, anche con bicicletta o altro mezzo, ivi compresa l’attività di pesca sportiva e dilettantistica, sia da terra che in acque interne o in mare, fermo testando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro (cd. “droplet”) per le altre attività.

Essa è ovviamente solo una apertura molto parziale del cammino poiché, concordemente con le disposizioni della Presidenza del Consiglio, non è permesso lo spostamento in regioni diverse dalla propria. La camminata inoltre rimane ancora limitata all'uscita giornaliera, giacché le strutture ricettive rimangono ancora chiuse fino a nuove disposizioni in materia sanitaria. 

Non è ancora molto, ma è sicuramente un primo passo verso il graduale recupero delle nostra libertà di viaggiare.

Controllate periodicamente le news del sito per gli aggiornamenti sullo stato della situazione. 

Ultreya


Ultimi articoli