La Via Jonica

Un cammino di 215 km lungo la costa jonica, tra le più incantevoli della Puglia per la straordinaria concentrazione di bellezze naturalistiche e paesaggistiche, storiche e archeologiche. Un cammino da Taranto, la città dei due mari, a Leuca, la finis terrae d’Italia, luogo sacro della civiltà europea e mediterranea in quanto punto d’incontro di popoli e culture, e dei pellegrini diretti a Roma o in Terra Santa. Il cammino si svolge in gran parte a ridosso delle acque cristalline del mar Ionio, all’interno di uno stupefacente mosaico ambientale composto da sentieri retrodunali immersi nella macchia mediterranea, lunghe spiagge sia rocciose che sabbiose costellate da torri di avvistamento cinquecentesche, e numerose oasi naturali incontaminate quali la Riserva di Torre Colimena e quella di Porto Selvaggio, la Palude del Conte e quella del Capitano, il litorale di Punta Pizzo e quello di Ugento. Lungo il cammino si toccano inoltre importanti città (Taranto, Manduria, Nardò, Gallipoli) e piccoli borghi di grande fascino che custodiscono nei vicoli dei centri storici e nei racconti dei loro abitanti, nei musei e nei siti archeologici, preziose testimonianze utili a comprendere la storia millenaria di questo territorio da scoprire a passo lento.

Le tappe

Prima tappa
Taranto - Pulsano


Seconda tappa
Pulsano - Marina di Lizzano


Terza tappa
Marina di Lizzano - Maruggio


Quarta tappa
Maruggio - Manduria


Quinta tappa
Manduria - San Pietro in Bevagna


Sesta tappa
San Pietro in Bevagna - Porto Cesareo


Settima tappa
Porto Cesareo - Nardò


Ottava tappa
Nardò - Gallipoli


Nona tappa
Gallipoli - Ugento


Decima tappa
Ugento - Lido Marini


Undicesima tappa
Lido Marini - Leuca