Zeus Xenìos è il sigillo ufficiale di Crispiano.

Approfondimenti Notizie

27-02-2020

L'esperienza grafica e l'approfondimento storico dello staff del Cammino Materano ha prodotto il meraviglioso sigillo ufficiale della tappa di Crispiano.


Cosa è la Xenìa ?


Il concetto di ospitalità e dei rapporti tra ospite e ospitante nel mondo greco avevano un aspetto di grande rilievo, per i greci era un dovere ospitare coloro che chiedevano ospitalità. 

La Xenìa si reggeva su un sistema di prescrizioni e consuetudini non scritte che si possono riassumere in tre regole di base:

  • il rispetto del padrone di casa verso l'ospite;
  • il rispetto dell'ospite verso il padrone di casa;
  • la consegna di un "regalo d'addio" (nel nostro caso lo Xenìum) all'ospite da parte del padrone di casa.

Il padrone di casa doveva essere ospitale e fornire all'ospite cibo e bevande, la possibilità di lavare il corpo e indossare vesti pulite. Non era considerato educato porre domande fino a che l'ospite non lo avesse "concesso". Ciò era molto importante soprattutto nei tempi antichi, quando si pensava che gli dei potessero assumere sembianze umane, lo stesso Zeus poteva celarsi sotto false vesti.

Possiamo dire che la pratica della Xenìa era un modo per rendere l'ospite "membro temporaneo" della comunità che stesse visitando, ma poteva anche indicare, più semplicemente, che il visitatore non era un membro "vero e proprio", ma solo un ospite temporaneo.


Perchè Zeus Xenios?


Non tutti sanno che tra gli epiteti o i titoli attribuiti a Zeus che enfatizzavano i vari campi nei quali esercitava la sua autorità vi era anche Zeus XeniosZeus degli stranieri  in quanto era il protettore degli ospiti e dell'accoglienza, sempre pronto a impedire che fosse fatto qualcosa di male ai forestieri.


Perchè Callis Plana?


Crispiano, fin dai primi tempi della colonizzazione greca, ha vissuto eventi di notevole rilievo economico e sociale. Recenti studi attribuiscono l'origine del nome Crispiano a Callis Plana cioè "tratturo pianeggiante"


L’antica pratica della Xenìa sulla Via Ellenica restituisce il valore sacro all'ospitalità.


Ultimi articoli